Un abito di haute couture indossato da una lampada


Aurora, Silvia Marica

A ROMA VIA MARGUTTA

 

Aurora, il nome dell’opera che la designer romana Silvia Marica presenta nell’ambito della manifestazione Margutta Creative District, progetto che nasce con l’intento di promuovere la creatività italiana e internazionale, riportando via Margutta al centro del panorama delle arti contemporanee.
Aurora è un abito femminile di haute couture “indossato” da una lampada che diffonde luce dal basso e che vivifica l’abito stesso, come una donna immaginaria decisa a non lasciare che i suoi sogni si spengano, realizzato in ferro forgiato a mano e tessuta in trame di lino naturale e poliestere.

Sarà visibile da venerdì 8 luglio, ore 18.30, a lunedì 11 luglio, presso lo spazio espositivo di via Margutta 86, in occasione di uno degli appuntamenti più attesi del calendario di AltaRoma In Town Luglio 2016, manifestazione che nella sua mission sostiene e promuove da sempre la tutela dei valori sartoriali e artigianali che hanno reso Roma celebre nel mondo.
I cortili e le gallerie d’arte, le botteghe artigiane e gli hotel di questa storica e famosa via, un tempo dimora e luogo d’incontro di artisti e di attori, saranno il set esclusivo di un evento suggestivo da “estate romana”. Arte, moda, design e architettura, sono le parole simbolo del messaggio che Silvia Marica dello studio Metem Design ha voluto lanciare con la sua installazione luminosa che sarà presentata per la prima volta.

[one_half]

[cml_media_alt id='2752']Aurora, Silvia Marica[/cml_media_alt]
Aurora, Silvia Marica
[/one_half]

[one_half_last]

[cml_media_alt id='2753']Aurora, Silvia Marica[/cml_media_alt]
Aurora, Silvia Marica
[/one_half_last]

L’esposizione è realizzata grazie al supporto di Torre sgr, Coldwell Banker e Ventacase, che ben rappresentano il connubio fra architettura, design, arte e life style poiché realizzano e commercializzano realtà edilizie di prestigio e innovative.

Precedente 77 Million Paintings for Palazzo Te
Prossimo LA LUCE NEGLI SCATTI DI LUCA CAMPIGOTTO