Nuove luci outdoor al Golf Club di Carimate


Golf Club di Carimate

Il mitico Golf Club Carimate venne ideato nel 1962. In quel periodo l’idea di golf era strettamente legata all’immagine di un certo mondo anglosassone e a un’idea di alta società, sportiva e dinamica. Come il design italiano che in quegli anni cominciava a farsi conoscere nel mondo. Il progetto si svilupperà interamente all’insegna del nascente design, per il campo e le residenze circostanti venne chiamato Piero Mancinelli, mentre per la Club House si diede l’incarico a Guido Veneziani e Vico Magistretti, architetti e praticanti golfisti.

Gli architetti Magistretti e Veneziani progettarono una Club House che nulla aveva del cottage all’inglese: un volume bianco che seguiva l’andamento del terreno, con finestre e tagli che inquadravano il paesaggio e i grandi alberi del parco. Ed è proprio al ristorante che Magistretti dedicò una particolare attenzione, perché è qui che nacque la sedia Carimate prodotta da Cassina che diventerà un classico del design italiano. Grande attenzione venne dedicata alle finestrature, rosse come le sedie, che lasciano entrare luce e paesaggio nella grande sala del ristorante. Inoltre, una grande terrazza circonda la struttura e la connette direttamente al giardino circostante. La struttura fu tra le prime certificate in Italia a prevedere i dovuti accorgimenti per minimizzare l’impatto sull’ambiente legato all’uso del territorio e al consumo di risorse. Cariboni group ha fornito apparecchi a LED per la nuova illuminazione delle aree esterne EKLEIPSIS BOLLARD, PEYOTE RADENZA e LEVANTE LATO PALO CURVO per l’illuminazione della piscina. Tutte gli apparecchi scelti a luce indiretta, direzionata verso il giardino, senza dispersioni abbaglianti. All’interno della Club House sono state impiegate le nuovissime EKLEIPSIS SOFFITTO. Tutte le nuove lampade sono state scelte e inserite nel pieno rispetto del contesto architettonico e paesaggistico, nonché del progetto originale degli architetti.

Precedente BELLHOP
Prossimo LIGHT ART IN ITALY. Temporary Installations 2015-2016