Shozo Toyohisa al Museum of Art and Design di New York


Shozo Toyohisa
Installazione di Kaneka Oled e Shozo Toyohisa al Museum of Art and Design di New York (©Josh Wong)

L’azienda giapponese Kaneka ha scelto New York per il lancio mondiale della loro nuova versione di Led organici-OLED (Kaneka Luce, la cui presentazione ufficiale è prevista per gli inizi del 2017, NdR), collaborando con il noto lighting designer Shozo Toyohisa che ha preso ispirazione dall’antica cultura giapponese per creare due sorprendenti installazioni luminose e dinamiche al Museum of Art and Design. Si tratta di moduli che misurano solo 1 mm di spessore, facilmente integrabili in applicazioni architettoniche, e che offrono una luce brillante, consistenza del colore e flessibilità nel design.
Toyohisa spiega che “queste installazioni ritraggono una sensibilità che appartiene alla cultura giapponese, e il rapporto complesso tra la luce, lo spazio e gli oggetti. Nelle nostre case tradizionali la luce proviene da pareti, mai dal soffitto, ed è filtrata da schermi Shoji per un effetto translucent e schermi Fusuma che creano divisioni spaziali. Spazio e luce giocano un ruolo importante negli ambienti giapponesi, in un rapporto emotivo come quello descritto da Jun’ichirō Tanizaki nel libro In Praise of Shadows (1933 – Bompiani, 2000, NdR). Crediamo di aver creato un’illuminazione che si riferisce alla nostra memoria fondamentale come umanità”.

Nato nel 1960, Shozo Toyohisa ha lavorato per spazi pubblici e privati in tutto il mondo tra cui il Mori Arts Center, il Pola Museumof Art e il Hara Museum of Contemporary Art. Ha ricevuto riconoscimenti internazionali per il suo lavoro di lighting designer alla Galleria dei Tesori Horyuji nel Museo Nazionale di Tokyo e per la mostra “Tessuti giapponesi contemporanei” al MoMA di New York.

[cml_media_alt id='3419']Shozo Toyohisa[/cml_media_alt]
Hara Museum of Contemporary Art
Precedente AIDI e ASSIL insieme per promuovere la Cultura della luce
Prossimo La luce a Spoleto con due eventi artistici